I Colloqui della Fondazione – Carlo Galli parla del disagio della Democrazia

4 giugno 2012 pubblicato in Attività della Fondazione

Esiste il disagio della democrazia, la rassegnata accettazione del suo cattivo funzionamento e del progressivo restringimento degli spazi civili e degli orizzonti vitali.

Ma dal disagio può avere origine anche la rivitalizzazione della democrazia, il rilancio del suo significato umanistico“.

In Italia oggi c’è una debole società civile, sembrano prevalere una serie di giungle lobbyste. Ecco perché ora è più importante che mai ricostruire certe elite politiche e intellettuali che convergano con l’agire della gente per salvare quella che chiamiamo collettività.

Se la società civile riprende a funzionare, se l’università e la scuola funzionano, se i politici mostrano visione e determinazione ben maggiori di ciò che vediamo in questi giorni, se tutto questo si verifica, e bisogna volerlo con tutte le forze, c’è la possibilità di far fronte al disagio della democrazia.

Di tutto questo discuteremo sabato 9 giugno alle 9,30 presso la sede dell’Archivio Storico della Fondazione Memorie Cooperative a Ribolla con il prof. Carlo Galli, docente di storia delle dottrine politiche presso l’Università di Bologna, autore dei libri Il Disagio della Democrazia, edito da Einaudi e I Riluttanti, e Le elites italiane di fronte alla responsabilità, edito in questi giorni da Laterza.

Potrebbero interessarti

Agenda

maggio 2022

maggio: 2022
L M M G V S D
« ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

La parola del momento

#democrazia.