Lavori in corso

Gli impegni della Fondazione

30 luglio 2015 pubblicato in Attività della Fondazione

Pur in un periodo dove incombono la pausa estiva e le ferie,  sono molte le attività su cui siamo impegnati e che riprenderemo a settembre, fino alla fine dell’anno.

Le ricerche e la stesura di “LA COOP DI UN ALTRO GENERE LAVORO, RAPPRESENTAZIONI, LINGUAGGI E RUOLI AL FEMMINILE DA ‘LA PROLETARIA A UNICOOP TIRRENO’ (1945-2000)” , su cui siamo impegnati da oltre un anno sono ormai nella fase conclusiva: il libro, pubblicato da Bruno Mondadori uscirà infatti alla fine dell’anno.

Abbiamo iniziato a raccogliere materiale documentario e testimonianze sulla storia della Proletaria a San Vincenzo, dalle cooperative di consumo dei Partigiani di San Vincenzo e Gide di San Carlo confluite nella coperativa piombinese fino alla trasformazione in Coop Toscana Lazio, per l’allestimento di una mostra promossa dalla Sezione soci di San Vincenzo e che verrà inaugurata entro la  fine dell’anno.

Allo stesso modo è iniziata la raccolta di materiali e testimonianze riguardo alla cooperativa La Fratellanza di Rosignano Solvay (in ricordo della quale e in occasione del 70° sono stati fatti i festeggiamenti lo scorso 3 luglio) e alla storia della cooperazione in questo territorio.

Continua, dopo la pubblicazione di “Un’isola cooperativa“, il lavoro a Castagneto per diffondere la storia della cooperazione locale con un progetto proposto alle scuole su questo tema e che verrà realizzato nel corso dell’anno scolastico 2015-2016.

È in corso di preparazione il progetto “PROGETTO ICS – IO COME STUDENTE. Percorso Cooperazione e Mutualismo”, promosso dalla Consulta Regionale degli Studenti e a cui partecipano oltre alla Fondazione anche l’area di Educazione al Consumo Consapevole di Unicoop Tirreno,  Scuola Coop, che mira a coinvolgere delle classi di scuola secondaria di II grado (preferibilmente le classi III, IV e V) delle città di  Livorno e Grosseto su tre percorsi tematici : 1) volontariato d’impresa, volontariato sociale; 2) Consumo consapevole; 3) Cooperazione e mutualismo. Permettere agli studenti di padroneggiare i valori, i principi e gli strumenti del mondo cooperativo significa offrire loro nuove prospettive per il futuro. Gli obiettivi del progetto sono quelli di fornire agli studenti elementi di conoscenza della storia del movimento cooperativo e di conoscenza e di riflessione sul tema del consumo consapevole, illustrare le possibilità offerte dal volontariato sociale e di impresa per la creazione e il rafforzamento di legami sociali e solidaristici nel territorio, introdurre elementi sulla cooperazione oggi, come forma di impresa responsabile e come possibile occasione di realizzazione professionale futura, con l’ausilio di testimonianze di cooperatori-innovatori, permettere agli studenti di elaborare una proposta/un progetto rivolto al territorio. I tre percorsi hanno un’impostazione didattica comune: centralità della laboratorialità e partecipazione attiva degli studenti; momenti teorici alternati a momenti pratici/ludico-laboratoriali; elaborato finale degli studenti: una proposta di campagna/progetto/iniziativa che verrà raccolta in un contenitore unico (sito del Progetto ICS) dal quale verranno selezionate e messe in pratica le tre migliori con il supporto di Unicoop Tirreno. 

Stiamo preparando poi una serie di incontri dal titolo “Storia e futuro dell’idea cooperativa” che mira a riflettere sugli senari attuali e futuri della cooperazione alla luce della storia cooperazione in Italia, dalle origini ad oggi. Il progetto dovrebbe veder coinvolti la Sezione soci Unicoop Tirreno di Grosseto, la Lega Coop di Grosseto, la CGIL, l‘Istituto Gramsci, l’ANPI sezione Grosseto, oltre alla partecipazione di soci e cooperatori che parleranno della loro esperienza e di personalità della cooperazione e della cultura italiane.

La Legacoop di Palermo promuove un ciclo di incontri (26 settembre, 27 ottobre, 03 novembre 2015) con personalità della cultura e della politica (tra cui il Direttore scientifico della Fondazione Enrico Mannari) volte a far conoscere la figura e l’opera di Bernardino Verro, sindaco di Corleone ucciso dalla mafia il 3 novembre 1915, fondatore nel 1896 della Società Cooperativa di Consumo di Corleone e dell’Unione Agricola Cooperativa nel 1906.

Sono in preparazione altre iniziative, in particolare su Roma, di cui vi daremo conto nei prossimi mesi.

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

Agenda

aprile 2019

aprile: 2019
L M M G V S D
« mar    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Facebook

La parola del momento

#democrazia.