Costituzione della Società Cooperativa di Produzione e Consumo in Orbetello

14 luglio 1892

7 novembre 2014 pubblicato in Eventi storici

 

Il 14 luglio 1892 viene costituita la Società Anonima Cooperativa di Produzione e Consumo di Orbetello. Nell’ultimo ventennio del XIX secolo la cooperazione si diffonde in Italia e anche in Toscana. Sin dalle prime battute di questa diffusione appare chiaro il legame con il mutuo soccorso: spesso le società a sfondo mutualistico aprono infatti degli spacci che si ispirano ai principi cooperativistici di Rochdale: nel 1878 anche ad Orbetello sorge una Società di mutuo soccorso. Nel 1892 la cooperazione si espande anche nella provincia di Grosseto: in quello stesso anno, infatti, vengono fondati ben due sodalizi, la Società Anonima Cooperativa di Produzione e Consumo di Orbetello e, a pochi giorni di distanza, la Società Cooperativa per il Popolo di Massa Marittima.

La cooperativa orbetellana appare animata da sentimenti liberali (nello Statuto si dice esplicitamente “potranno anche esservi ammesse le Associazioni liberali presenti in Orbetello”) e legata alla precedente esperienza del mutualismo operaio (indicativa è la presenza, in entrambi i casi, di un personaggio eclettico come Raffaele del Rosso).

Tra XIX e XX secolo Orbetello era un discreto polo produttivo e un fervente luogo di importazione e esportazione di merci. Si praticava la pesca in laguna, una attività molto lucrosa per i pescatori e per il Comune. L’agricoltura del resto, era ancora arretrata rispetto allo sviluppo nazionale: i contadini erano in maggioranza avventizi e i benefici delle bonifiche cominceranno a farsi sentire solo nei primi anni del Novecento. Agli albori del XX secolo saranno fondate due importanti attività: la Società Prodotti Chimici Colla e Concimi e la Società Imbarchi e Sbarchi (che si occupava del collegamento tra la stazione, le fabbriche e il mare). Entrambe saranno assorbite nel 1919 dalla Montecatini.

Grazie anche all’opera di Raffaele Del Rosso (politico, umanista, filosofo, artista, industriale) si diffuse anche in questo territorio il mutualismo. Nel 1878 ad Orbetello nacque la Società di Mutuo Soccorso fra gli Operai, composta appunto “essenzialmente da operai”. L’ispirazione che muoveva questa società (per altro dichiaratamente vicina al precetto biblico “Fa agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te”), era liberale e rivolta non solo a risolvere i bisogni degli operai ma anche ad elevarli culturalmente. Nello statuto della società si poneva l’accento, oltre che sul mondo operaio, anche su concetti come patria e famiglia: il motto della società era infatti “LAVORO, UMANITÀ, PATRIA, PROGRESSO”.

Nel 1892, ancora su ispirazione del Del Rosso nacque la prima cooperativa (Del Rosso ne fu anche presidente). L’obiettivo di questo primo sodalizio era quello di eliminare tutti gli intermediari che rendevano gravosi gli acquisti per i lavoratori. Vista anche la provenienza politica dei fondatori (il Del Rosso si definiva un “repubblicano radicale”) la cooperativa era rivolta soprattutto ai settori liberali di Orbetello. L’impegno della cooperativa era non solo quello di soddisfare i bisogni dei soci lavoratori, di eliminare gli intermediari e di elevare culturalmente i soci, ma anche quello di “renderl[i] econom[i] e moralizzat[i]”.  Tuttavia l’accenno che si trova sia in questa società che nella precedente società di mutuo soccorso verso gli operai indica indubbiamente un legame molto forte con le attività di lavoro della Laguna; legame che si ritroverà anche nelle cooperative successive.

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

Agenda

marzo 2019

marzo: 2019
L M M G V S D
« feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Facebook

La parola del momento

#democrazia.