La Coop di un altro genere sul Tirreno

Anche il Tirreno ha parlato della presentazione del libro La coop di un altro genere, promosso e curato dalla Fondazione.

Questo è l’articolo apparso sul giornle il 24 febbraio 2016:

“PIOMBINO. La Sezione soci Unicoop Tirreno di Piombino e la Fondazione Memorie Cooperative venerdì prossimo (71° anniversario di nascita della Cooperativa) presentano a Piombino il libro «La Coop di un altro genere. Lavoro, rappresentazioni, linguaggi e ruoli al femminile da “La Proletaria” a “Unicoop Tirreno’ (1945-2000)”» curato da Enrico Mannari e edito da Bruno Mondadori. La presentazione alle 17 al centro soci Coop di corso Italia 159.

Partecipano: Marco Lami (presidente Unicoop Tirreno), Enrico Mannari (direttore scientifico della Fondazione Memorie Cooperative), Anna Pellegrino (ricercatrice dell’Università di Padova), Marco Gualersi (collaboratore della Fondazione Memorie Cooperative), Tito Menzani (docente della Scuola di economia, management e statistica dell’Università di Bologna), Anna Caprarelli (dottore di ricerca in società, istituzioni e sistemi politici europei dell’Università di Viterbo), Paola Pellegrini (assessore alla cultura). Il libro rappresenta un primo passo per la conoscenza del ruolo ricoperto dalle donne nella vicenda storica della Cooperativa: gli elementi messi in luce potranno quindi essere una valida base per aprire una discussione sul passato, sul presente e soprattutto sul futuro.

Quanto la presenza femminile è stata importante per realizzare un certo tipo di sviluppo della Cooperativa e quanto la presenza della Cooperativa ha contribuito a realizzare spazi sociali diversi e a favorire processi di autonomia e emancipazione femminile? Questo il filo rosso che attraversa le pagine del libro. Le diverse tappe di questo viaggio al femminile sono state ricostruite grazie alle fonti conservate nell’Archivio Storico di Unicoop Tirreno e alle testimonianze raccolte da quattro giovani studiosi (Anna Pellegrino, Marco Gualersi, Tito Menzani, Anna Caprarelli): con metodologie e accenti diversi si è dato vita a un’originale narrazione di genere che ripercorrendo il lavoro, i ruoli, i linguaggi, le immagini, gli spazi sociali, le rappresentazioni e le autorappresentazioni dell’universo femminile, racconta aspetti poco conosciuti della realtà cooperativa. In vari passaggi, pur in fasi storiche diverse, emerge come le donne (socie consumatrici, socie attive, amministratrici, dipendenti e dirigenti) siano state portatrici non solo di esigenze proprie, ma soprattutto abbiano rappresentato risorse in grado di fornire valore aggiunto magari non sempre riconosciuto. Insieme all’uscita del libro sul sito www.memoriecooperative.it la Fondazione Memorie

 
Cooperative, che ha promosso questa ricerca, ha aperto uno spazio per proseguire la discussione, un nuovo blog che si può trovare all’indirizzo, coopalfemminile.it. Ognuno può inviare i suoi contributi in varie forme: testi scritti, vecchie foto, registrazioni audio o video testimonianze.”

A questo link l’aticolo del Tirreno.

Ti piace questo post?

Agenda

luglio 2020

luglio: 2020
L M M G V S D
« giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Facebook

Multimedia

continua

Formazione

continua

Progetti

dep-tagliato

Tesori di famiglia II edizione

“E’ una memoria di poco conto quella che lavora solo per il passato”. Con queste parole, che Lewis Carrol fa pronunciare alla Regina nel suo “Alice nel paese delle meravglie”, si apre la seconda edizione di Tesori di famiglia, il nostro corso per la conservazione e la divulgazione per le fonti documentarie nelle nostre soffitte. …

banner

Tesori di famiglia

Dal gennaio 2018 prenderanno il via i 4 incontri del progetto “Tesori di famiglia”, promossi dalla Sezione soci Est Maremma, in collaborazione con l’Archivio Storico. Questo ciclo di incontri si propone di insegnare ai partecipanti i metodi più idonei per conservare, salvare e raccontare i documenti storici (foto video, lettere, registri, ritagli, diari, manifesti ecc), …

banner-coop-al-femminile

Coop al femminile

Con l’uscita del volume edito da Bruno Mondadori “La coop di un altro genere. Lavoro, linguaggi e ruoli al femminile da ‘La Proletaria’ a ‘Unicoop Tirreno’ (1945-2000)” curato da Enrico Mannari, la Fondazione Memorie Cooperative, che ha promosso questa ricerca, ha deciso di aprire uno spazio per proseguire la discussione. In effetti questo libro voleva essere …

banner-default-2

Lezioni sulla democrazia

La Fondazione Memorie Cooperative ha organizzato un ciclo di lezioni pubbliche sul tema della metamorfosi della democrazia. L’obiettivo che si pone la Fondazione è quello di fornire uno spazio di riflessione sui diversi nodi critici della democrazia rappresentativa, invitando a discutere e ad analizzare il tema storici, giornalisti ed esperti del settore. Parteciperanno infatti al ciclo …

La parola del momento

#democrazia.