Dal volume “La città co-operativa”

9 settembre 2013 pubblicato in Focus #01

cover_la-citta-cooperativa

Pubblichiamo di seguito una selezione di brani estratti dal volume La città co-operativa, di Sergio Costalli, Bruno Mondadori 2013.

Le domande giuste (“È ormai chiaro, alla carenza di sovranità degli Stati si è sostituito il dominio dei mercati finanziari”);

La fiducia (“Affinché si abbia un mercato in grado minimamente di funzionare deve sussistere, tra i diversi partecipanti, un sentimento di fiducia reciproca”);

La centralità del lavoro (“Se il risparmiatore piange, il lavoratore certamente non ride e si hanno ancor meno motivi di gaudio nel caso in cui le due condizioni coincidano”);

Le convenzioni (“Stabiliamo intanto che questo delle convenzioni non è un punto d’arrivo ma un inizio”)

[pagg. 125 – 134 >> consulta in pdf]

Il radicamento territoriale (“La ricerca continua del radicamento territoriale è parte essenziale”);

Democrazia e partecipazione (“Marx è stato tra i primi filosofi della politica a mettere insieme una visione realistica dello Stato con una concezione rivoluzionaria della società”)

[pagg. 134 – 139 >> consulta in pdf]

L’iniziativa legislativa dei produttori (“Eppure i produttori hanno a disposizione un organo di rappresentanza di rilievo costituzionale: il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, in acronimo CNEL”);

La risoluzione delle controversie (“È risaputo che uno degli elementi di debolezza del sistema Italia, insieme alle carenze infrastrutturali e all’eccesso di burocrazia, è il protrarsi dei tempi della giustizia, sia civile che penale e amministrativa”)

[pagg. 139 – 142 >> consulta in pdf]

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

Agenda

ottobre 2020

ottobre: 2020
L M M G V S D
« set    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Facebook

La parola del momento

#democrazia.