Enzo Marzi. Parte I. La cooperativa del Popolo di Cecina

11 novembre 2015 pubblicato in I soci raccontano

Enzo Marzi è una memoria storica della cooperazione livornese: direttore amministrativo dalla cooperativa del Popolo di di Cecina, Enzo lavorerà nella Fratellanza e poi nella Proletaria nel settore amministrativo/segreteria.

La cooperativa del Popolo di Cecina fu costituita il 27 febbraio del 1945, appena un giorno dopo la costituzione della Proletaria di Piombino. Legata inizialmente al Pci e al Psi, si aprì in seguito a tutti i cittadini. Enzo Marzi, all’epoca giovane ragioniere, fu assunto come contabile dalla cooperativa del Popolo, dal 1947 alla sua incorporazione da parte della Fratellanza di Rosignano, nel 1965. Negli ultimi anni di attività della Cooperativa Marzi fu anche il Direttore commerciale.

Nelle parole di Enzo si potrà ascoltare la storia della cooperazione di Cecina, che nel dopoguerra  era organizzata quasi in rioni (come le cooperative di San Pietro in Palazzi e di Bibbona si unirono alla cooperativa del Popolo); si può ascoltare la storia del Comitato dei soci di Marina di Cecina che si offrì di costruire lo spaccio per la Cooperativa del Popolo; si parla anche dell’unione con le piccole coop di Montescudaio e di Braccio di Bibbona (oggi La California); si parla infine anche delle pesanti condizioni di lavoro dei primi dipendenti degli anni Quaranta.

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

Agenda

gennaio 2019

gennaio: 2019
L M M G V S D
« dic    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Facebook

La parola del momento

#democrazia.