“Se otto ore vi sembran poche”… La “festa” del Primo Maggio.

30 aprile 2010 pubblicato in Varia

Il Primo Maggio deve essere un giorno da celebrare e da festeggiare  ma anche un giorno in cui si deve riprendere a riflettere sul lavoro che c’è e che non c’è,sulle morti bianche,sulle prospettive di lavoro per i giovani. Cosi si sconfigge la retorica dell’antiretorica.

La festa del Primo Maggio nel 1962. Fonte: Archivio Storico  Unicoop Tirreno

La festa del Primo Maggio nel 1961 a Ribolla. Fonte: Archivio Storico Unicoop Tirreno

Il 1° maggio del 1890 si celebrò in tutto il mondo la festa dei lavoratori. Sin dal 1866 la Prima Internazionale aveva lottato per promulgare una legge che limitasse ad otto le ore lavorative. Quello stesso anno lo Stato americano dell’Illinois approvò una legge per le otto ore di lavoro: la sua mancata applicazione portò ad un’imponente manifestazione a Chicago il 1° maggio del 1867, il giorno in cui sarebbe dovuta entrare in vigore la legge.

Passarono ancora 17 anni. Nel 1864 il sindacato statunitense Federation of Organized Trades and Labour Unions indicò la data del 1° maggio del 1886 come il giorno in cui i lavoratori americani si sarebbero rifiutati di lavorare oltre le otto ore.

Quel giorno oltre 400 mila lavoratori americani si rifiutarono pacificamente di lavorare. Nei giorni seguenti la tensione si fece però più acuta: l’epicentro degli scontri (il 3 maggio a Milwaukee erano morti quattro lavoratori, uccisi dalle forze dell’ordine) tra lavoratori e polizia si ebbe proprio a Chicago, dove ignoti gettarono una bomba sugli agenti di polizia e questi aprirono al fuoco, lasciando a terra molte vittime.

Nel 1889 il congresso costituente della Seconda Internazionale decise di ricordare i “Martiri di Chicago” con una grande manifestazione da tenersi in tutto il mondo nella data simbolica del 1° maggio dell’anno successivo. Visto lo straordinario successo della manifestazione, l’Internazionale decise di rendere permanente la festa, appunto la festa dei lavoratori.

La festa del Primo Maggio nel 1961 a Ribolla. Fonte: Archivio Storico Unicoop Tirreno

 

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

Agenda

agosto 2020

agosto: 2020
L M M G V S D
« giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Facebook

La parola del momento

#democrazia.